Stair downhill

Alle Olimpiadi invernali di Vancouver non avete potuto godere di una nuova disciplina: lo stair downhill.

Quanti di voi lo conoscono? Quanti di voi non lo conoscono? Quanti vorrebbero provare? Quanti l’hanno provato? Quanto l’hanno provato ma ora non possono rispondere?

Ok … finito il momento Massimo Bagnato

Torniamo seri, molto seri. E’ una disciplina difficile e rischiosa. Necessità di requisiti tecnici di primordine e soprattutto di spazi adatti. Per la serie: vi prego di non provarci mai e se lo fate non è colpa mia. Questi ragazzini evidentemente hanno desiderato provare il rischio e le conseguenze non sono state gravi perchè l‘atleta protagonista ha ottime doti di “rimbalzo”.


Scherzi a parte, non fatelo a casa: c’è da farsi parecchio male.

You may also like...

2 Responses

  1. merlinox ha detto:

    Ve li vedere @nicola_favero e @RudyBandiera (Rudy & Nick) alle prese con questo sport? http://ow.ly/19QGy

    This comment was originally posted on Twitter

  2. nicola_favero ha detto:

    @merlinox Noi si fa pure i tornanti col freno a mano sui pianerottoli 😉 http://ow.ly/19QGy @RudyBandiera

    This comment was originally posted on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *